Incontro SASSARI

0

Il 13 febbraio si è costituito a Sassari il Comitato provinciale per il sostegno della lista civica che alle prossime elezioni europee candiderà alla presidenza della Commissione Alexis Tsipras, leader del partito della sinistra radicale greca Syrisa.

Il Comitato – costituito dai sottoscrittori dell’appello promosso da Barbara Spinelli, Andrea Camilleri, Paolo Flores D’Arcais, Guido Viale e Marco Revelli e Luciano Gallino – ha organizzato il 18 febbraio a Sassari, nei tempi ridottissimi imposti dalle norme elettorali, un’assemblea pubblica in cui sono stati condivisi alcuni nomi di possibili  candidati.

Nell’incontro si è condivisa inoltre la necessità di organizzare subito il complesso percorso che si concluderà il 25 maggio con l’elezione dei nostri rappresentanti al Parlamento Europeo.

Il Comitato cittadino di Sassari, nel rin­gra­ziare tutti coloro che hanno sottoscritto l’appello per la lista di Alexis Tsipras, evidenzia l’importanza storica e simbolica del sostegno al segretario del partito della sinistra greca Syriza, e alla sua proposta di cambiamento.


Siamo certi che ci ritroveremo in molti dentro questa sfida epocale, al di là delle scelte di voto nelle ultime consultazioni elettorali. Sarà l’occasione per ritrovarsi dentro quei valori di solidarietà e di giustizia sociale che distinguono una parte della comunità rispetto a chi ha solo perseguito, in questi anni, i propri interessi e le proprie ambizioni personali, favorendo le lobbies che li sostengono.  E’ giunto il momento di ritrovarsi e di lottare per gli stessi valori, per la dignità  della persona e i suoi diritti fondamentali, a cominciare da quello al lavoro e alla cura, soprattutto dei più deboli.  


La nostra campagna elettorale è solo agli inizi. Bisognerà che tutti noi si cominci a sensibilizzare amici e compagni sull’importanza di un’alternativa forte, rispetto all’assetto attuale delle istituzioni europee, specchio di quelle nazionali; e, a loro volta, riflesso degli egoismi individuali. E’ fondamentale ricompattare il tessuto sociale lacerato da politiche neoliberiste che tenacemente persistono e si accaniscono su di noi sotto le mentite spoglie del “nuovo” e del “giusto”, in un perverso, incessante avvicendamento politico sine titulo (senza, cioè, investitura popolare), nella fredda logica dello squalo che divora squalo.

Molto dipenderà da noi, da ognuno di noi. Nel legare in questo percorso persone e realtà che in questi anni buoi hanno saputo resistere e lottare nei territori per la tutela della salute, dell’ambiente, dei beni comuni, per la dignità nelle varie declinazioni.

Ci troveremo dunque a Sassari giovedì 27 febbraio alle ore 18,30, in via Enrico Costa 62, nella sede dell’ARCI (1° piano), sottoscrittori dell’appello e cittadini della Provincia dei Sassari,  rappresentanti delle realtà partitiche e associative. 

“Il successo di questa lista”, ricordiamo ancora le parole dei promotori dell’appello, “è interamente affidato all’iniziativa delle associazioni, dei comitati, delle organizzazioni e dei partiti – ma anche delle cittadine e dei cittadini senza appartenenze organizzate – che ne condividono gli obiettivi; i quali, senza una loro attiva partecipazione, resteranno irraggiungibili.”

Giovedì dovremo perciò discutere di come organizzarci per raccogliere le firme a sostegno delle candidature. Pensare insieme le iniziative da organizzare da qui a maggio. 

Condividi: