Browsing: senato

La Nostra Storia f1c0ee17f338cf5c72ee789b8341f285
0

Un voto che dimostra ancora una volta come il Palazzo sia lontano anni luce dai reali bisogni del Paese e del mondo. Il cantiere di cui parla il ministro Lupi è un luogo di morte, in cui pochi, grandi, sporchi interessi distruggono risorse umane e ambientali, dilapidano il pubblico denaro, negano il diritto ad un presente decente e ad un futuro vivibile per tutti.

La Nostra Storia 00786b2042d15482dc0d2441908ad3ad
0

Prima di tutto, cosa se ne va e cosa resta? Il governo Renzi non ha abolito le province, ma le elezioni provinciali. Le province sono state trasformate in enti di secondo grado, i cui organismi politici saranno composti da un ceto dirigente nominato e non più eletto direttamente, così che ad essere abolite risultano democrazia e diritto di voto, in nome di un “risparmio” complessivo che è stato calcolato fra i 30 e i 140 milioni di euro l’anno.

La Nostra Storia 01db144526716df630e705de85c35be7
2

di Sandro Medici, candidato nel collegio Centro

Al di là delle turbolenze parlamentari e delle malsane dinamiche nella maggioranza di governo, il testo ammazza-province approvato ieri al Senato è poco più che una sceneggiata nella quale si annunciano risparmi e semplificazioni, ma in concreto si prevedono ulteriori ridondanze e temibili disordini amministrativi. L’unica riduzione di spesa certa, resta quella delle mancate elezioni di una cinquantina di consigli provinciali (circa trecento milioni). Per il resto, è facile immaginarsi sensibili incrementi, sia di trasferimenti finanziari e sia di sprechi e costose sovrapposizioni funzionali.