Browsing: renzi

Europa unknown-58
0

Il vertice Euromed ad Atene organizzato dal primo ministro greco Alexis Tsipras provoca le reazioni sarcastiche della Germania. Una riunione importante, con documento condiviso e un nuovo appuntamento in Portogallo. Un’occasione politica da raccogliere

La Nostra Storia d0ba0ebed6fd08675dde5ccf2894dedc
0

Matteo Renzi, nella sua bulimia egotica, pur di segnare una tacca al suo fucile con cui spara ormai da tempo su tutto ciò che sa di sinistra, ambientalismo, dissenso, si è alleato con la “zona grigia” (come la chiamò Primo Levi): quel 50% di elettori, poco più poco meno, che ormai da tempo “stanno a guardare” in occasione delle tornate referendarie e ormai anche di quelle elettorali amministrative e politiche, nell’occasione dilatato dalla difficoltà tecnica del quesito e dalla mancanza di informazione da parte dei mass media. Anzi, si è mimetizzato nella zona grigia.

La Nostra Storia 36511db67502ef28ab6d51798cb1087c
0

Nulla di nuovo né di buono nella scuola che sta per ricominciare, nonostante la “buona scuola” di Renzi. 

La scuola italiana è ancora quella della ex ministra Gelmini, con i tagli agli insegnamenti e alle materie, con il diritto allo studio ridotto all’osso, con il caro libri, con i problemi di sicurezza degli edifici e le difficoltà crescenti dei comuni ad assicurare servizi e manutenzione. Mentre la popolazione italiana, secondo l’OCSE, è all’ultimo posto in Europa per la comprensione funzionale di testi e dati numerici. 
Il governo sostiene di aver risolto l’annoso problema del precariato e delle supplenze. E invece no.

La Nostra Storia 96ab633c1a7119e2ddbcd479b4b75068
0

Per l’uomo dellaPlaystation la scelta è tra Dracma e Euro.

Così, dopo non essere esistito in questi mesi in Europa ma aver fedelmente eseguito i compiti assegnatili dalla Troika liquidando diritti del lavoro e della società, Renzi ora porta il suo “contributo” alla campagna di regime contro la democrazia Greca.

La Nostra Storia 889c4ff35cfe1f2875be51f99e27a090
0

ALTRA EUROPA CON TSIPRAS CON IL MONDO DELLA SCUOLA.

NO ALLA CONTRORIFORMA RENZI

Le proposte di modifica del governo sul decreto  sulla scuola costituiscono l’ennesima presa in giro del mondo della scuola. Non cambia nulla della sostanza privatizzatrici e autoritaria del ddl renziano. Rimane lo strapotere dei presidi, l’attacco alla libertà di insegnamento con la chiamata diretta degli insegnanti, la non soluzione dei problemi degli insegnanti precari, Il personale non docente è ignorato e tenuto in conto solo per i tagli alle risorse.

1 2 3 8