Browsing: Lavoro

La Nostra Storia f4446ba02a89d14ef556007f44bf6e18
0

Hanno liberalizzato la schiavitù. Questo hanno fatto, oggi, con il varo del decreto lavoro. In un Paese in cui la precarietà ha dimostrato di non servire a niente, in cui fabbriche e imprese chiudono non a causa di un mercato del lavoro troppo rigido, ma per l’assenza di una politica industriale, di una sfida ambientale da cogliere, di un rinnovamento mancato del prodotto imprenditoriale, di scarsa innovazione.

La Nostra Storia d7d6a9589b3a4f47423d3fe1ef092de2
0

In qualità di candidato ho ricevuto l’invito da parte di molte associazioni a firmare impegni a favore dei temi di cui si occupano. Ora mi trovo nella bizzarra posizione di prendere impegni per una proposta avanzata dalla Campagna Abiti Puliti di cui io stesso sono esponente. 

La Nostra Storia 3c9a7e747c69a4b31e246c5f1d4f0663
0

Io sono solo un semplice operaio che Marchionne ha perseguitato e messo in cassa integrazione perché fa parte della Fiom, l’unico sindacato che gli dice le cose come stanno e non si abbandona in salamelecchi quando spara sciocchezze o vuole barattare la perdita dei diritti con la salvaguardia dell’occupazione. 

La Nostra Storia e99733dd28511f6c3374da0dd85253f3
0

Il 9 maggio è ufficialmente la festa dell’Europa in ricordo della dichiarazione del 9 maggio 1950 dell’allora ministro degli affari esteri Robert Schuman che propose la creazione della prima Comunità Europea quella del Carbone e dell’Acciaio (CECA 1951), con l’intento “non più guerra tra Francia e Germania” sulle risorse strategicamente più importanti quali carbone e acciaio.

La Nostra Storia f07a9e9336acb0326ee51c81a1c599bb
0

Non era per niente facile peggiorare la riforma Fornero, che peggiorava la riforma Biagi, che peggiorava la riforma Treu. Ebbene, Renzi c’ è riuscito: c’è riuscito il governo delle larghe intese Renzi-Alfano, per la precisione, che oggi ha addirittura posto la fiducia al Senato sul decreto lavoro, impedendo per l’ennesima volta il dibattito parlamentare. In un tempo neppure troppo lontano, il modello sociale europeo si poneva come obiettivo la piena occupazione, mentre oggi l’obiettivo è la piena precarizzazione. 

La Nostra Storia 25173d423c8b9d3d3f7988bb146cdbe6
0

C’era una svolta. Chi a sinistra ha creduto in buona fede alla favola dell’Italia che cambia verso, ammansita dalla mancetta degli 80 euro (sempre sacrosanti, ma non è questo il punto) o dal turbo-riformismo dei rottamatori, ora dovrà ricredersi. Perché sul decreto lavoro, cioè un provvedimento serio e decisivo per le sorti del Paese, è la destra a passare all’incasso, riconfermando – e in molti casi peggiorando – la filosofia della riforma Fornero: deregulation, liberalizzazione totale dello sfruttamento dei precari, estensione dell’apprendistato come surrogato del lavoro, proroga dei contratti a termine, multe da quattro soldi per le imprese che aggirano il limite degli “atipici“. Questo il risultato dell’intesa tra il Pd di Renzi e il Nuovo Centrodestra di Alfano – sempre più indistinguibili per obiettivi e vocazione – all’indomani della festa dei lavoratori. Un beffardo atto di sfida non già al “vecchio” sindacato – che pure avrebbe tanto da cambiare – ma a una nazione in ginocchio, che arranca tra disoccupazione e precarietà e ora subisce un altro attacco ad alzo zero. 

La Nostra Storia f2e391971507dca75ef45bfd45c36064
0

L’Italia come un immenso casinò. Da quando è stata autorizzata la legalizzazione del mercato del gioco d’azzardo si moltiplicano notizie di famiglie in crisi, criminalità che specula e guadagna sulla dipendenza delle persone, amministratori locali che combattono con armi spuntate una piovra che sta producendo danni immensi.