Browsing: italia

La Nostra Storia 99d2a86172cee13c9812af5a1accf7cc
0

Cara/o,

a due mesi dalla piazza di Bologna, Alexis Tsipras torna in Italia, stavolta a Roma, giovedì 17 e venerdì 18 luglio. Il suo arrivo è un evento importante in un momento delicatissimo nello scenario internazionale: in Palestina c’è una guerra a cui l’Europa guarda in modo distaccato e freddo, restandone perlopiù ai margini, mentre sarebbe necessaria una presa di posizione contro Israele che sta massacrando decine di civili (tra cui molti bambini).

La Nostra Storia 6b3002a3acc575afca562746cb03b914
0

L’idea è partita dagli USA: una giornata di sciopero di tutti i dipendenti dei fast food, per chiedere prima di tutto un aumento del minimo salariale (dagli attuali 7,25 dollari all’ora a 15, che in euro significherebba da 5 a 11 euro all’ora) e il diritto di organizzarsi in un sindacato senza dover temere ritorsione. 

La Nostra Storia 82cdc4575b4cb55c0f3c0b126c5d7873
0

“La Sinistra Europea è stata l’unica forza a opporsi alla deriva europea dell’austerità”, dichiara Alexis Tsipras candidato dall’Altra Europa alla Presidenza della Commissione Ue, che prosegue: “Il 25 maggio saremmo la terza forza al Parlamento Europeo per cambiare gli equilibri e le politiche dell’Unione: decisivo sarà proprio il risultato elettorale in Italia della lista L’Altra Europa”. Alexis Tsipras parla in occasione della ricorrenza del 9 maggio, anniversario della “dichiarazione Schuman” del 1950.  

La Nostra Storia 3f830e133d24c3e8e1c945fdadb5010e
0

 

Cara Italia,

ogni volta che si avvia una conoscenza nella tua terra, ogni volta che comincio una relazione sotto il tuo cielo, mi presento. Sono 18 anni che mi presento. Ti do la mia mano per farti sentire il mio calore, per trasmetterti subito la mia provenienza, per farmi rispettare dall’inizio, immediatamente, perche vorrei che tu sappia a priori che io sono orgogliosa di essere forestiera, di essere cittadina greca.

La Nostra Storia b7fc0ac3c01e4d818ffd5c1e9462dc9d
0

In tempi di campagna elettorale europea si torna a dire che la recessione sta finendo. Persino i paesi a cui è stata imposta la politica del rigore sembra che stiano aumentando il proprio PIL. Notiziona entusiasmante. Salvo poi andare a verificare che i calcoli del pil partono da situazioni e crisi ben differenti. Il fatto che oscilli in salita un pil che era pressoché sotto tutti gli zeri possibili (se mi consentite l’immagine e il termine assai poco economico, ma efficace) come quello greco, é forse buon segno, ma cosa diversa è dire che stiamo uscendo dalla crisi. 

La Nostra Storia e13ee4b62d3db96de4569a439ec6257c
0

Può suonare una sorpresa, a leggere stampa italiana ed europea inchiodata alla forbice tra i patinati resoconti dei “vertici” e i coloriti report dei populismi e sfascismi che si insultano a vicenda con la sola comune prospettiva dell’ostilità allo “straniero”, chiunque (persona, istituzione, idea) esso sia.

La Nostra Storia 54e18e61193ec51e66c99052eae28775
0

pubblicato su Il Manifesto

 

La visita di Angela Mer­kel ad Atene è coin­cisa con il ritorno sul mer­cato finan­zia­rio dei titoli di stato greci per un valore di 2.5 miliardi. Il fatto di averli col­lo­cati ad un tasso infe­riore al 5,5%, come pre­ven­ti­vato, ha fatto dire al pre­mier greco Sama­ras che la Gre­cia è ormai uscita dal tun­nel. Non si capi­sce bene di quale tun­nel parli, se è quello del Monte Bianco in cui Monti vedeva la luce alla fine del per­corso (ma la leg­geva male, altri­menti avrebbe capito che diceva adieu Monti ) o quella di Letta che pre­ve­deva già nel 2014 una cre­scita dell’1% per l’Italia, già rive­la­tasi errata.

1 2