Browsing: Hollande

Europa renzi_hollande, merkel
0

Si può certo convenire una volta tanto con Renzi quando dice che il problema non è l’Europa. Infatti il problema sono lui, la Merkel e Hollande! L’ Europa che dovrebbe essere, e in parte è stata, è quella pensata da Altiero Spinelli. Quella del modello sociale fondato sul lavoro e il bene comune. Quella delle Costituzioni che non a caso la JP Morgan vuole abbattere. Quella federale e democratica.

La Nostra Storia 4bd6883f84951e6d2d1f98d201ae7ada
1

di Giuseppe Di Molfetta
 
Place de la République. La statua che rappresenta la libertà ha gli occhi bendati con un foulard rosso e il corpo ricoperto con un striscione «Hollande ça suffit». Manca ancora un’ora al rendez-vous di partenza e la piazza è già per due terzi piena; il corteo della CGT si fa notare in tutta la sua grandezza e dalle uscite metro affluiscono le centinaia di militanti del Front de Gauche (FdG) venuti da tutta la Francia per un corteo molto partecipato guidato, tra gli altri, da Jean-Luc Mélenchon e Alexis Tsipras.

La Nostra Storia 1a14ab889878010be3390e9fa667abcb
0

Nelle scorse settimane il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha incontrato alcuni leaders europei e ha illustrato loro il pacchetto di riforme costituzionali che il Governo vorrebbe far approvare dal Parlamento. Angela Merkel e François Hollande – ha dichiarato Renzi – si sono detti “colpiti” da tale proposito, perché “è il segno che l’Italia è pronta a fare la sua parte nel percorso di cambiamento in corso”: “come possiamo essere credibili a chiedere un’altra Europa se da trent’anni la discussione sul bicameralismo è sempre quella?”.

La Nostra Storia 4a80fc75ab35bb5442febad17883d436
0

di Giuliana Sgrena, candidata nel collegio di Nord Ovest, per il nostro sito

Il risultato del primo turno delle elezioni amministrative che si è svolto domenica 23 marzo in Francia è un segnale d’allarme per tutta l’Europa. Indica una tendenza non solo francese – si pensi a molti paesi dell’Est – che rischia di portare alle prossime elezioni europee a una vittoria o comunque a una buona affermazione dei partiti nazionalisti e xenofobi, sull’onda delle proteste per la politica economica restrittiva di Bruxelles.