Browsing: grillo

La Nostra Storia acb1c7a29e4afb847e63ea0455deea1b
0

Alberto Asor Rosa sul Manifesto di oggi scrive un lungo pezzo che ha come incipit retorico la dichiarazione che scrive per spiegare che non sa perché lo fa. In realtà il tema è cosa fare per le Europee. Segue una ricostruzione molto aspra del quadro. Renzi, peggiore dei governi di centrosinistra. Grillo, parte dell’ondata populista, che per lui è il pericolo principale. Lista Tsipras che, riprendendo una parte di una intervista della Spinelli, farebbe da sponda a Grillo e per questo non si è definita di sinistra. 

La Nostra Storia d8dc8af7d28fc3c74346960c38f79466
0

Anche questa volta si sta tentando con tutti i mezzi di fare passare l’idea che il voto per il Parlamento europeo, che secondo i Trattati serve a “rappresentare le opinioni dei cittadini”, sia invece una competizione per stabilire la popolarità casereccia della ditta Grillo-Berlusconi-Renzi. Un trio che, a suon di insulti, provocazioni e smentite, tiene in piede questo precario equilibrio delle larghe intese che si proiettano minacciose fino a Strasburgo. 

La Nostra Storia 790d0007c4ea0f8beb5c4b5565a1d2d8
0

Ho l’impressione è che, dalla nostra parte, vi sia troppo silenzio, e nessuna critica, alla campagna elettorale di Beppe Grillo. Come se si temesse di cadere dal lato di Renzi. Ma noi dovremmo avere una opinione nostra, sull’argomento. Perciò mi permetto di suggerire quale  interpretazione del fenomeno. 

La Nostra Storia 17514b8d76391f2e346f3959ce956286
0

Caro Paolo Brogi,
ti rispondo nel merito a quello che hai scritto: è vero, ho detto e scritto che nel Parlamento europeo ci possono essere collaborazioni puntuali tra la lista L’Altra Europa con Tsipras e Movimento 5 stelle: perché su molti temi della campagna elettorale c’è concordanza di punti di vista (lotta all’austerità, Piano Marshall per l’Europa, Conferenza sul debito), e perché gran parte dei 7 punti europei del programma di Grillo non sono dissimili dai nostri. 

La Nostra Storia bbc23ea5371c4c5a2e17973ee7e53a66
0

intervista a cura di Argiryios Panagopoulos, pubblica nel giornale di Syriza Avgi” domenica 11 maggio 2014

 

La nostra lista LAltra Europa con Tsiprasaspira ad essere la sorpresa nelle elezioni europarlamentari in Italia, rompendo la censura e mettendo le basi per la creazione di una sinistra unitaria, sociale, politica e dei movimenti nel nostro paese, ha sottolineato ad Avgi’ Guido Viale, uno degli intellettuali che hanno proposto la creazione della Lista Tsiprasin Italia.

La Nostra Storia e13ee4b62d3db96de4569a439ec6257c
0

Può suonare una sorpresa, a leggere stampa italiana ed europea inchiodata alla forbice tra i patinati resoconti dei “vertici” e i coloriti report dei populismi e sfascismi che si insultano a vicenda con la sola comune prospettiva dell’ostilità allo “straniero”, chiunque (persona, istituzione, idea) esso sia.

La Nostra Storia 9434eda52ccf0ef774bf909acfb7aa43
1

L’avvento al potere di Matteo Renzi ha dato un’accelerata impressionante all’antico vizio del servilismo italiano. Per averne le prove basta un’occhiata alla tv, dove l’asservimento mediatico, in molti casi addirittura grottesco (si pensi al caso Marescotti), sta dilagando. Chi ha visto i TG Rai ieri sera ne ha la misura. Sul TG 1 Metteo Renzi in prima notizia da Napolitano (e va bene), ma con spottino finale (gratuito) su Matteo Renzi che “si concede ai turisti e ai pellegrini” (testuale).
La Nostra Storia 4d42f1627cdeca7f951adf8486372c1a
0

Strana campagna elettorale. L’Altra Europa con Tsipras dovrebbe prendere la maggioranza assoluta dei voti visti quanti sono quelli di altre liste che dicono che sono per un’altra Europa e che dunque potrebbero dare indicazione di voto per chi la propone sul serio al punto di averla nel logo! Scherzi, ma non tanto, a parte, se fa piacere che tutti dicano che ci vuole altro sarà bene andare a vedere nel merito.

La Nostra Storia ff1081c09a14e340858d79bf35d9d306
0

di Jacopo Iacoboni per La Stampa
 
“No alla svolta autoritaria di Renzi”: prove tecniche di un fronte dell’opposizione, dal M5S a Zagrebelsky-Rodotà. Con Landini e Spinelli
 
Stavolta Grillo e Casaleggio firmano l’appello degli intellettuali promosso da Libertà e Giustizia, che denuncia «la svolta autoritaria» verso una «democrazia plebiscitaria». E bisogna andare dentro questa storia perché potrebbe essere la spia di qualche sommovimento, anche pensando al voto imminente. 

1 2