Browsing: grecia

Grecia 453faa6db5789411337f52efd2a74119
0

Probabilmente la parola “χρεος”, che vuol dire “debito”, sarà la prossima che passerà nel vocabolario europeo dopo SYRIZA, Tsipras e oxi. La Grecia continua ad accumulare punti nella sua battaglia contro i “falchi” nel neoliberismo, mentre l’ottimismo dalle decisioni dell’Eurogruppo del 9 maggio ha portato Tsipras, Tsakalotos e il vicepresidente del governo greco Dragasakis di puntare direttamente sullo sviluppo e la creazione di nuovi posti di lavoro a breve.

La Nostra Storia ae05ff4be8494f612aaf8a5eda886c09
0

DA IL MANIFESTO del 31-12-2015

«Politica di sinistra vuol dire lottare per proteggere le pensioni, per la difesa dei più deboli, per il diritto al lavoro, per ristabilire la giustizia e la democrazia». È con questa frase che Alexis Tsipras ha aperto un suo recente articolo sul quotidiano di Atene Efimerìda ton Syndaktòn. In questa sua riflessione, nell’ultimo mese di un anno denso di eventi e spesso difficile, il premier greco ripropone con chiarezza il suo pensiero: la sinistra deve saper affrontare sfide complesse, costruire soluzioni alternative, giorno per giorno, passo dopo passo, cercando alleanze politiche e sociali. Senza farsi tentare dal comodo e facile richiamo del ritorno o dell’eterna permanenza all’opposizione. Ed è per questo che abbiamo deciso di riproporre ai lettori del manifesto questa riflessione a tutto campo del leader di Syriza.

La Nostra Storia e7bf886df6c9c3ddfe777f332641bb76
0

Con SYRIZA e Tsipras contro l’austerità per la democrazia 

Noi stiamo con Syriza e Alexis Tsipras. Perché la loro lotta contro l’austerità e per cambiare radicalmente l’Europa è la nostra lotta. Se il 20 settembre Syriza sconfiggerà il fronte che vuole riportare la Grecia ai tempi della vergogna e della subalternità, sarà il segnale che la breccia aperta il 25 gennaio rimane aperta. Se non riusciranno a cancellare l’unico governo veramente democratico e di sinistra che si oppone al dogma neoliberista sul continente europeo, vorrà dire che la lotta può continuare. Che il progetto dell’oligarchia che guida l’Unione Europea non è passato.

1 2 3 4 6