Browsing: europa

La Nostra Storia 34291c6bdf650fb782edbdca8ac54bea
0

*Lo scan­dalo e l’esecrazione pro­vo­cati dal cele­ber­rimo muro di Ber­lino non hanno più avuto rea­zioni con­si­mili in quelle pro­vo­cate da altri muri che stanno sor­gendo da molte parti in Europa e nel mondo. Nes­sun Pre­si­dente degli Stati Uniti suscita la com­mo­zione dei sedi­centi demo­cra­tici con le sue frasi lapi­da­rie come fu quella pro­nun­ciata da John Fitz­ge­rald Ken­nedy in rife­ri­mento al quel muro della Guerra Fredda: «Ich bin ein Ber­li­ner». Repli­cherà Obama un exploit del genere pro­nun­ciando un vibrante: «I am an ille­gal immi­grant» o «I am a gipsy» davanti all’edi­fi­cando muro magiaro voluto dal fasci­stoide Orban? C’è da dubi­tarne visto che sul con­fine fra Mes­sico e Usa c’è una bar­riera il cui scopo è quello di arre­stare l’immigrazione illegale.

La Nostra Storia 64bbfaf26f556ccaafd5729a1d3e079f
0

di Alfonso Gianni pubblicato su Alternative per il Socialismo n. 36, in uscita in questi giorni

Nella prima decade di maggio, il nostro vecchio continente ha celebrato la vittoria contro il nazismo e i 65 anni della dichiarazione di Robert Schumann che pose la prima pietra per la costruzione della unità europea, pur nella forma squisitamente economica della Comunità del carbone e dell’acciaio, la Ceca. Ma non si può dire che siano stati anniversari lieti per l’Europa. La crisi economica e  soprattutto le  politiche dei suoi gruppi dirigenti la schiacciano e i rischi di implosione si moltiplicano.

La Nostra Storia ede36c0c0668adb972e7a4fd9edd6ad1
0

Il successo di Podemos nelle elezioni amministrative in Spagna non era inatteso. Ma vederselo davanti agli occhi è un’altra cosa. La lista Barcelona in Comu, arriva prima nella città catalana. Si tratta di una lista proposta da Ada Colau, candidata a sindaco ed esponente del movimento contro gli sfratti (PAH), cui hanno aderito, tra gli altri, Podemos, Izquierda Unida, Iniciativa poar Cataalunia. Quindi una coalizione politica e sociale, capace di riunire le forze politiche di sinistra di alternativa e le iniziative di movimento su un programma comune. A questo risultato positivo si somma il risultato del CUP (sinistra radicale libertaria ed indipendentista) che ha raggiunto il 7% e 3 consiglieri. Siamo di fronte, quindi, a una affermazione generale delle forze di sinistra e di movimento  a Barcellona.
A Madrid il confronto con i Popolari è stato un testa a testa  vinto di misura da questi ultimi. Podemos (assieme a Ganamos, proveniente da Izquierda Unida) arriva secondo con un seggio di distanza. Ma ha aperte varie possibilità di alleanza per governare anche la capitale spagnola. Importante  sarà il ruolo di ciò che resta del Psoe, ma soprattutto decisivo quello di Ciudadanos, la nuova formazione di impronta liberal democratica anch’essa nata dal basso, in particolare tra i ceti medi attivi spagnoli.

La Nostra Storia 77c22c54f4a863f44209b76ac8773dea
0

intervento di Guido Viale al convegno tenutosi il 13 maggio a Milano

Che cos’è il lavoro nella società dominata dal capitalismo finanziario? Dobbiamo riconoscere che il predominio ormai assoluto della finanza ha cambiato profondamente i tratti fondamentali del capitalismo stesso e con essi quelli del lavoro. Il lavoro tende sempre di più ad essere assimilato a un’impresa, unico soggetto che ha cittadinanza legittima nel mondo d’oggi: un’impresa, ovviamente, individuale.