Browsing: disoccupazione

La Nostra Storia 54a8b24bf8806436cada5876b3d8864c
0

La disoccupazione è ormai un’emergenza sociale. Nell’Unione Europea i senza lavoro sono 28 milioni, con punte drammatiche fra i giovani che contano addirittura 94 milioni di Neet, giovani che né lavorano né studiano. Quanto all’Italia, fra ufficiali, scoraggiati e cassaintegrati i disoccupati sono ormai 7 milioni.

La Nostra Storia 3404196404b104dfd8174ffd007ae845
0

Nella mia regione, come in tante altre regioni d’Europa, il tema del lavoro non ha solo a che vedere con il drammatico aumento di disoccupazione e precariato. Il lavoro, in Puglia, è rimasto imbrigliato in qualcosa di più crudele: l’innaturale scelta tra occupazione e diritto alla salute.

La Nostra Storia beded5272d48bc02bc6b093086c287c2
0

Alexis Tsipras, il “piantagrane” di Syriza e della sinistra europea, ha avvertito da Bruxelles la cancelliere tedesca Angela Merkel, in visita domani ad Atene, di prepararsi per un governo di Syriza in Grecia che negozierà con lei tutti i problemi economici della Grecia e dei popoli europei senza sconti, senza se e senza ma.

La Nostra Storia 451d297cd7a9798505c06b721c3caeec
0

L’Istat ci segnala oggi che il potere d’acquisto delle famiglie italiane sia calato dell’1,1% rispetto allo stesso periodo del 2012. Infatti, nonostante il reddito disponibile delle famiglie delle famiglie consumatrici, sia salito dello 0,3% rispetto al 2013 , ciò non è bastato a tenere il ritmo della crescita dell’inflazione.

La Nostra Storia 5045d31d4bcce03d9de4f05976219417
2

Il fronte del lavoro in Italia sembra un bollettino di guerra. A febbraio la disoccupazione è salita al 13%, il valore del 1977, quella tra i giovani è giunta al 42,3%, gli inattivi sono il 36%, solo Cipro (16,7%), Grecia (27,5%) e Spagna (25,6%) ci superano. In numeri assoluti, sono oltre 3,3 milioni gli italiani senza lavoro. 

La Nostra Storia ad178b2914f200f2125e1e10c5f607c1
0

di Marco Furfaro, candidato nel collegio Centro

L’Italia è il Paese dove l’unica “crescita” che riescono a garantire le politiche di questi anni è la disoccupazione. Pensare, come vuole fare il governo, di continuare a liberalizzare lo sfruttamento dei lavoratori è una follia economica. In Italia ci sono circa 40 forme di contratti precari e le imprese non assumono lo stesso. Il motivo non sono le regole burocratiche: il problema è che le imprese non hanno possibilità di assumere perché in Italia e in Europa non si può investire per stimolare nuovi posti di lavoro a causa dei parametri di stabilità e del fiscal compact.

La Nostra Storia 8779f785bcfd963444b2987ce08d221b
0

di Gaetano Cataldo, candidato nel collegio del Sud

Abbiamo doppiato la Germania per la disoccupazione. Bisogna agire subito, altro che politica dei due tempi: i dati dell’Istat sulla disoccupazione sono impressionanti. E scaraventano sulla terra tutti i discorsi vacui della politica nostrana, impegnata su riforme che nulla hanno a che fare con la vera emergenza del nostro paese.

La Nostra Storia 88c8acd23703263c3337f366e33481ec
0

di Fabio Amato, candidato nel collegio Centro

Gli ultimi dati sulla disoccupazione parlano da soli: l’Italia è in deflazione e sempre più persone sono senza lavoro. Questo è il risultato delle becere politiche di austerità e neoliberiste di questi anni, che non fanno altro che far crescere il numero di disoccupati : 13 %, il record dal 1977,  la disoccupazione giovanile al 43%.

1 2