Browsing: democrazia

La Nostra Storia bd3ae3397a346906fa365a98f1c695e4
0

Risulta quasi imbarazzante, di questi tempi di compressione della democrazia, anche solo parlare di rilancio della rappresentanza con propositi partecipativi. Il concetto di “partecipazione” applicato alla politica è un concetto tanto alto quanto impegnativo e probabilmente per entrambe le ragioni, trascurato. 

La Nostra Storia c7a360599c89f3c74309cc542d9db722
1

testo a cura di Francesco Gesualdi – Tommaso Fattori – Silvia De Giuli – Lisa Clark – Rocco Altieri – Giorgio Gallo

Forti dell’articolo 11 della Costituzione italiana che “ripudia la guerracome strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”, invitiamo tutte e tutti a levare la propria voce contro qualsiasi iniziativa, sia essa di parte filo atlantica o di parte filo russa, che può aggravare la situazione di tensione in atto in Ucraina o che possa sfociare in soluzioni di prevaricazione unilaterale. 

La Nostra Storia 1281b969d392854908e324a837ddb6f0
0

Abbiamo appena celebrato la festa della Liberazione. Ma libertà e democrazia sono beni che non si acquisiscono una volta per tutti. Sconfitto un nemico ne compaiono subito altri, non necessariamente sotto forma di invasori stranieri. Oggi i nemici della democrazia sono una scuola volutamente inadeguata, l’informazione monopolizzata dal potere economico, una classe politica che essendosi fatta casta, dà più ascolto alle imprese che ai cittadini. E ciò non vale solo a livello di singole nazioni, ma soprattutto europeo.

La Nostra Storia 5360bd81e3f4504b4d564c120ab89c20
2

1. Ripubblicizzare la proprietà, la gestione ed il controllo di quei beni comuni e servizi pubblici che sono strumentali per i sei diritti chiave ovvero l’alloggio, l’acqua, l’alimentazione, la salute, il lavoro e l’educazione/conoscenza.

La Nostra Storia 9e6b08489d08136748316d2de9a1219a
1

di Barbara Spinelli per La Repubblica

La democrazia deve cambiare forma e rimpicciolirsi, a causa della crisi? E andando alla sostanza: c’è un tempo per la democrazia e uno per l’economia — come c’è un tempo per piangere e ridere, per demolire e costruire — diversi l’uno dall’altro e concepibili solo in successione?

1 2