Browsing: crisi

La Nostra Storia 615033493d84468fb165029946f0c44e
0

Il testo è stato redatto da Luciano Gallino nel giugno 2015 e lo propone al nostro dibattito.

Allegato scaricabile in fondo all’articolo.

 

CAMBIARE GOVERNO PER AFFRONTARE LA CRISI
A otto anni di distanza dall’inizio della crisi economica in USA e in Europa, e a sei della sua fittizia trasformazione, per mano delle istituzioni e dei governi UE, da crisi del sistema finanziario privato a crisi del debito pubblico, l’Italia si ritrova con un governo che da un lato è allineato con le posizioni più regressive della Troika (la quale forma di fatto una quadriglia con Berlino); dall’altro non ha evidentemente la minima idea circa le cause reali della crisi, e meno che mai delle strade da provare o da costruire per uscirne.

La Nostra Storia e99733dd28511f6c3374da0dd85253f3
0

Il 9 maggio è ufficialmente la festa dell’Europa in ricordo della dichiarazione del 9 maggio 1950 dell’allora ministro degli affari esteri Robert Schuman che propose la creazione della prima Comunità Europea quella del Carbone e dell’Acciaio (CECA 1951), con l’intento “non più guerra tra Francia e Germania” sulle risorse strategicamente più importanti quali carbone e acciaio.

La Nostra Storia b7fc0ac3c01e4d818ffd5c1e9462dc9d
0

In tempi di campagna elettorale europea si torna a dire che la recessione sta finendo. Persino i paesi a cui è stata imposta la politica del rigore sembra che stiano aumentando il proprio PIL. Notiziona entusiasmante. Salvo poi andare a verificare che i calcoli del pil partono da situazioni e crisi ben differenti. Il fatto che oscilli in salita un pil che era pressoché sotto tutti gli zeri possibili (se mi consentite l’immagine e il termine assai poco economico, ma efficace) come quello greco, é forse buon segno, ma cosa diversa è dire che stiamo uscendo dalla crisi. 

La Nostra Storia 27674a1e53a2525ac4673f4de7be2c05
0

di Alfredo Somoza, candidato nel collegio Nord Ovest

Come nella favola di Esopo, c’è chi vorrebbe spiegare la crisi economica di alcuni Paesi mediterranei al loro aver cantato per tutta l’estate, come le cicale, mentre le laboriose formiche settentrionali si davano da fare. Nella favola, la formica liquida la cicala affamata in modo brutale: “hai cantato durante la buona stagione, allora adesso balla”. Lo stesso spirito è alla base della “cura” che oggi l’UE sta applicando nei confronti della Grecia.

La Nostra Storia 93ba6c299f04f710c35672b0f157402a
0

di Ilvo Diamanti per Repubblica

Beppe Grillo ha incitato a recuperare «l’identità di Stati millenari, come la Repubblica di Venezia o il Regno delle Due Sicilie». Perché l’Italia sarebbe solo un’arlecchinata di popoli, lingue e tradizioni. In altri termini: non esiste. Solo la Lega, fino ad oggi, si era spinta a tanto. E non a caso Matteo Salvini ha sottoscritto entusiasticamente queste affermazioni. Ma a Grillo la Lega non interessa.