Sinistra Europea- VENEZUELA: CONTRO IL GOLPE MADE IN USA ED I VENTI DI GUERRA

0
Il comitato esecutivo del Partito della Sinistra europea (EL) esprime il suo rifiuto assoluto del tentativo di colpo di Stato in Venezuela. Un tentativo sponsorizzato, sovvenzionato e istigato dall’amministrazione Trump, (impantanata in problemi interni) che cerca di imporre un “presidente in carica” a loro adatto. Questa azione, oltre a essere contraria alla Costituzione del Venezuela, non è altro che uno stratagemma interventista per giustificare un intervento militare guidato dagli Stati Uniti, dopo le misure coercitive unilaterali (sanzioni).
Con questa manipolazione della questione venezuelana, il governo degli Stati Uniti dimostra ancora una volta il suo assoluto disprezzo per il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite.
Ricordiamo che le elezioni presidenziali in Venezuela sono state tenute in anticipo sulla base della richiesta dell’opposizione, con la partecipazione di 17 partiti e 4 candidati, con lo stesso sistema elettorale che ha permesso all’opposizione di vincere le elezioni parlamentari, anche se essa in seguito non ha accettato la convivenza. Nelle elezioni presidenziali erano presenti oltre 150 osservatori internazionali e 18 audit. Nicolás Maduro ha vinto le elezioni con il 67,4% dei voti espressi, una parte dell’opposizione non ha voluto partecipare, mentre i seguenti candidati, Henri Falcón e Javier Bertucci, avevano rispettivamente il 20,93% e il 10, 82%. Nessuno dei candidati perdenti ha presentato alcuna obiezione.
Il Partito della Sinistra Europea (EL) denuncia anche il sostegno degli alleati dell’amministrazione americana in America Latina – il cosiddetto Grupo de Lima – e la complicità passiva di molti paesi dell’Unione Europea (UE). Il Gruppo di lavoro chiede all’UE di far rispettare il principio di legalità e non ingerenza negli affari interni di un altro paese, e di non seguire i dettami dei governi interventisti, in quanto, oltre a essere illegale, può portare a un drammatico conflitto armato.
Il Venezuela ha bisogno di mediazione pacifica, non interferenza e rispetto per la sua autodeterminazione. Sosteniamo l’iniziativa del Messico e dell’Uruguay (accettata dal presidente Maduro) che si propongono come mediatori per il dialogo tra le parti.
Il Partito della Sinistra Europea (EL) riconosce Nicolás Maduro come unico e legittimo Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela ed esorta tutti i sinceri democratici a fare lo stesso.
PARTITO DELLA SINISTRA EUROPEA
Condividi: