28 ottobre- Alexis Tsipras per l’anniversario del “OXI” contro il fascismo

0

Ieri e oggi dalla parte giusta della Storia
Antifascista onorando i caduti e la lotta contro il razzismo e l’odio
L’Europa non deve rivivere i fantasmi del passato

di Argiris Panagopoulos

“Insieme alla conservazione della memoria storica, assumiamo anche il nostro ruolo storico: combattere oggi in prima linea contro il razzismo, l’intolleranza, il nazionalismo. Per non vedere di nuovo in Europa rivivere il fantasma del fascismo e del totalitarismo “.
Questo è il messaggio del primo ministro greco, Alexis Tsipras, nell’anniversario del 28 ottobre del 1940 – “giorno della memoria e dell’ onore per l’eroica lotta del nostro popolo per la difesa della sua indipendenza, la libertà e la pace”.
“Rendiamo onore al grande “No” del nostro popolo contro le forze superiori dell’occupante, il “No” contro il fascismo e il nazismo. Rendiamo onore al momento più glorioso della storia greca contemporanea, il fatto che secondo gli storici, consolida la presenza del popolo greco in ambito europeo e mondiale con il suo doppio carattere: respingere la minaccia esterna contro l’integrità nazionale e insieme la resistenza contro ogni pericolo fascista con la Resistenza Nazionale che ne è seguita”, ha detto il primo ministro nella sua dichiarazione.
Alexis Tsipras ha sottolineato che “allora e ora la Grecia si trova dalla parte giusta della Storia… rispondendo all’odio e alla violenza, con solidarietà. Alla paura con la speranza. All’ideologia criminale del fascismo con maggiore tolleranza e democrazia per tutti i cittadini”.
“Questa è l’eredità lasciata dagli eroi del 1940 e dalla Resistenza Nazionale, eredità che rimarrà per sempre nel cuore del popolo greco”, ha aggiunto Tsipras.
Il primo ministro greco ha sottolineato le sue due iniziative diplomatiche: “il governo greco ha preso una serie di iniziative per onorare la memoria di coloro che hanno sacrificato le loro vite,” e soprattutto con “l’accordo che abbiamo firmato con l’Albania per la sepoltura delle ossa dei greci caduti sul fronte albanese. Creando anche una commissione parlamentare trasversale che ha esaminato la questione delle riparazioni tedesche e, nel prossimo periodo, presenterà le sue conclusioni in seduta plenaria “.

Condividi: