L’Altra Europa con Tsipras aderisce alla campagna Welcoming Europe

0
L’offerta di solidarietà ai migranti è considerata reato in ben 12 paesi dell’Unione Europea. La semplice distribuzione di alimenti e bevande, l’acquisto di un biglietto o l’ospitalità rappresentano comportamenti per cui è possibile ricevere una multa o addirittura essere arrestati. Punire chi salva la vita ai migranti è la nuova frontiera della disumanità che ha portato alla mobilitazione una rete di organizzazioni europee a sostenere un importante strumento di democrazia partecipativa con cui si invita la Commissione europea a presentare un atto legislativo in materie di competenza Ue.
Per questo motivo l’Altra Europa con Tsipras aderisce alla campagna europea Welcoming Europe che prevede la raccolta di un milione di firme di cittadini europei in 12 mesi in almeno 7 paesi membri dell’UE per la decriminalizzazione dell’accoglienza e il rispetto dei diritti umani. Altra Europa sosterrà la campagna di raccolta firme in tutti i territori con l’obbiettivo di connettere tutte le persone e le organizzazioni antirazziste per far comprendere in maniera chiara che l’accoglienza e l’aiuto umanitario non generano nessuna discriminazione tra persone migranti e cittadini europei. Il governo italiano non è in grado trasmettere questo semplice concetto e preferisce alimentare il disordine pubblico con le quotidiane dichiarazioni d’odio del suo ministro dell’interno.
L’Altra Europa con Tsipras sostiene la cultura della civiltà e dell’inclusione e ritiene che il rispetto dei diritti umani, civili e sociali delle persone rifugiate sia la medicina contro quei rappresentanti della politica e delle istituzioni che respirano rancore e disprezzo contro ogni possibilità di accoglienza ed estensione dei diritti di cittadinanza per i nostri futuri cittadini europei.
Tutte le info al link http://www.welcomingeurope.it/
I materiali
Condividi: