Corbyn vola nei sondaggi

0

Corbyn vola nei sondaggi. La distanza con la May è sempre più sottile, tanto che persino il Times, quotidiano della galassia Murdoch, vicino al partito Conservatore, parla di possibile risultato catastrofico (“catastrophic outcome”) per la May. Secondo l’ultimo sondaggio di YouGov, il partito dei Conservatori potrebbe perdere 20 seggi in Parlamento, mentre il Labour di Corbyn potrebbe guadagnarne una trentina, portando la maggioranza della May a vacillare. In questo scenario, con lo Scottish National Party (SNP) pronto a sostenere Corbyn,  i Labour arriverebbero a sfiorare la maggioranza dei seggi. E la coalizione con i LIB-DEM e i Verdi, data per inutile all’inizio della campagna elettorale, torna sul tavolo delle possibilità.

L’effetto Corbyn potrebbe richiamare alle urne i non-votanti, soprattutto i giovani a cui Corbyn ha promesso, tra le altre cose, di abolire le tasse universitarie. Ma indagare il voto dei non-votanti è quantomai complesso per i sondaggisti e foriero di incertezze. Il voto, nel Regno Unito come altrove è sempre più volatile: il British Election Study  ha dimostrato che negli ultimi 50 anni la proporzione di votanti che hanno cambiato partito da un’elezione all’altra è cresciuto dal 15% negli anni Sessanta e Settanta al 43% nel 2015.

A confermare l’incertezza del voto è il nervosismo della May che ha alzato ancora di più i toni, ha rifiutato il confronto televisivo (perso) per attaccare Corbyn sul piano personale.

Condividi: