RIMESSI I VOUCHER- Ladri di democrazia ingannano gli elettori

0

Ormai siamo oltre limite democratico. L’ emendamento che in spregio alla richiesta di referendum ripropone sostanzialmente i voucher viene approvato con i voti di PD , Ap, Ala-Sc, Forza Italia e la Lega. I tre deputati Pd vicini ad Andrea Orlando non hanno partecipato al voto mentre i commissari di Mdp hano votato contro con i rappresentanti di Sinistra italiana e Movimento 5 Stelle.
QUESTO SCIPPO DEVE ESSERE FERMATO, questo governo se ne deve andare e questo parlamento deve essere sciolto.
Non si possono sopportare ulteriori danni alle vite delle persone e al valore delle istituzioni. Non si possono sopportare ulteriori danni alle vite delle persone e al valore delle istituzioni.
Il Pd ha una maggioranza grazie ad un premio abnorme di una legge elettorale dichiarata incostituzionale e grazie ad una coalizione elettorale con Sel scomparsa subito dopo il voto. Il referendum del 4 dicembre ha clamorosamente bocciato la “riforma costituzionale”. I referendum sociali avrebbero bocciato le “riforme del lavoro”. Il numero delle leggi risultate incostituzionali o difformi alle regole è senza precedenti nella storia repubblicana.
Siamo di fronte infatti alla peggiore legislatura della storia del Paese. Debbono andarsene e lasciarci votare col proporzionale senza sbarramenti. L’unico sbarramento necessario sarebbe quello contro l’incompetenza e la protervia.

L’Altra Europa con Tsipras

Condividi: