Tor Cervara, interrogazione di Forenza alla Commissione Europea dopo il fermo dei manifestanti il 25 marzo a Roma

0

Tor Cervara, interrogazione dell’eurodeputata Eleonora Forenza alla Commissione Europea dopo il fermo dei manifestanti il 25 marzo a Roma: “Garantire libertà d’espressione e diritto a manifestare”

La deputata Eleonora Forenza (Altra Europa con Tsipras-GUE/NGL) ha presentato una interrogazione alla Commissione Europea sui fatti del 25 marzo scorso a Roma, con decine di manifestanti fermati a Tor Cervara, a cui è stato impedito di partecipare ai cortei in occasione dell’anniversario dei trattati europei.

Eleonora Forenza era stata a Tor Cervara proprio per chiedere spiegazioni su quei fermi e dopo alcune ore aveva ottenuto l’accesso nel centro dove si trovavano i manifestanti.

Di seguito il testo completo dell’interrogazione:

Tutela ed esercizio del diritto di manifestazione in relazione ai fermi effettuati dalla polizia italiana il 25 Marzo 2017

Il 25/03/2017, in occasione delle manifestazioni per l’anniversario dei trattati di Roma, 3 pullman di manifestanti sono stati fermati per controlli di polizia e successivamente condotti presso il centro di Tor Cervara dove i manifestanti sono stati trattenuti per ore inibendo così loro la partecipazione al corteo; Nel corso delle perquisizioni sarebbe stato rinvenuto un coltellino da formaggio;

Sempre in questa circostanza, per 3 ore è stato interdetto all’On.le Forenza l’accesso al centro e quindi l’esercizio del sindacato ispettivo. Inoltre a 23 tra i suddetti manifestanti trattenuti erano stati preventivamente notificati fogli di via per il periodo di 3 anni; trattasi di persone incensurate a cui non è stato contestato alcun comportamento illegale, se non il fatto di avere intenzione di partecipare ad una manifestazione e di indossare “felpe nere con cappuccio” L’articolo 11 della Carta dei diritti dell’Unione europea garantisce il diritto di espressione e libertà di pensiero come un diritto inalienabile.

1 Quali iniziative intende intraprendere la Commissione per garantire che tale diritto sia rispettato e che si possano liberamente manifestare in modo pacifico all’interno di tutto il territorio dell’Unione?

2 E’ la commissione a conoscenza della progressiva limitazione sindacato ispettivo da parte delle autorità italiane? ”

4 aprile 2017

Condividi: