L’altra Europa con Tsipras del Piemonte- documento del 20 gennaio

0

L’assemblea di febbraio, promossa dall’appello “per una sinistra di tutte e di tutti” non può essere intesa come l’inizio di un processo costituente, perchè non coinvolge l’insieme delle forze della sinistra che hanno partecipato al tavolo nazionale, ma solo una parte. Parteciperemo portando in quella sede la nostra posizione critica, con l’obiettivo di perseguire una scelta unitaria.

Dobbiamo unire tutte le energie disponibili, e sono ancora tante, che al di là delle diverse esperienze, storie, collocazioni politiche di questi anni, vogliono oggi, nell’era Renzi, lavorare insieme sulla base di obiettivi e valori comuni, per cambiare la realtà che ci sta di fronte.

E’ oggi necessario rimettere in campo il percorso costituente del nuovo soggetto, a partire dall’iniziativa unitaria nei territori contro le politiche del Governo Renzi, attraverso il sostegno alle liste della sinistra alternative al PD alle prossime amministrative, l’impegno nella raccolta delle firme per i referendum sociali, sulla scuola e il lavoro e l’iniziativa per il NO ai referendum costituzionali.

Dobbiamo rilanciare il processo unitario a partire dall’assemblea nazionale che l’Altra Europa ha indetto per il mese di marzo, sostenendo il ruolo  dell’Altra Europa come soggetto libero da condizionamenti egemonici e/o proprietari, non riducibile ad ulteriore frammento del quadro politico. Nostro compito è quello di perseguire con pazienza, forza e tenacia l’unità della sinistra.

Torino 20/1/2016

Condividi: