Monthly Archives: dicembre, 2015

La Nostra Storia ae05ff4be8494f612aaf8a5eda886c09
0

DA IL MANIFESTO del 31-12-2015

«Politica di sinistra vuol dire lottare per proteggere le pensioni, per la difesa dei più deboli, per il diritto al lavoro, per ristabilire la giustizia e la democrazia». È con questa frase che Alexis Tsipras ha aperto un suo recente articolo sul quotidiano di Atene Efimerìda ton Syndaktòn. In questa sua riflessione, nell’ultimo mese di un anno denso di eventi e spesso difficile, il premier greco ripropone con chiarezza il suo pensiero: la sinistra deve saper affrontare sfide complesse, costruire soluzioni alternative, giorno per giorno, passo dopo passo, cercando alleanze politiche e sociali. Senza farsi tentare dal comodo e facile richiamo del ritorno o dell’eterna permanenza all’opposizione. Ed è per questo che abbiamo deciso di riproporre ai lettori del manifesto questa riflessione a tutto campo del leader di Syriza.

La Nostra Storia a47b4bd3e8160b0f6296df9d0c8d14a5
0

LETTERA DI NATALE ALLA SINISTRA CHE …
“Riteniamo non solo necessario ma non più procrastinabile avviare ORA il processo costituente di un soggetto politico di sinistra innovativo, unitario, plurale, inclusivo, aperto alle energie e ai conflitti dei movimenti dei lavoratori e delle lavoratrici, dei movimenti sociali, dell’ambientalismo, dei movimenti delle donne, dei diritti civili, della cittadinanza attiva, del cattolicesimo sociale.”
E quindi: “Al fine di avviare il processo Costituente di questo soggetto politico, convochiamo per il 15-16-17 gennaio 2016 una assemblea nazionale aperta a tutti gli uomini e le donne interessati a costruire questo progetto politico. Da lì parte la sfida che ci assumiamo e lì definiremo la nostra carta dei valori. L’assemblea darà avvio alla Carovana dell’Alternativa, individuando le forme di partecipazione al progetto politico.“
Queste non sono “parole di colore oscuro” ma stralci del documento “NOI CI SIAMO, LANCIAMO LA SFIDA” firmato il 5 novembre scorso da Act!, Altra Europa con Tsipras, Futuro a Sinistra, Partito della Rifondazione Comunista, Possibile, Sinistra Ecologia Libertà, presenti anche Sergio Cofferati e Andrea Ranieri.
Siamo Compagne e Compagni che hanno accolto e fatto proprio l’appello lanciato a inizio 2014 per la costruzione, a partire dalla lista l’Altra Europa con Tsipras, di una sinistra ampia, alternativa al neoliberismo e con ambizioni di governo. Successivamente abbiamo fatto nostro il documento “Noi ci siamo, lanciamo la sfida” ed è in virtù del nostro impegno che ci sentiamo indignati/e nel vedere puntualmente deluse le nostre aspettative per l’incapacità di chi conduce le trattative a livello nazionale.

La Nostra Storia 66383f5803e19da78ece25a31c8e71b5
0

di Marco Revelli

Sinceramente non mi è piaciuto il modo in cui il documento-appello che indice un’assemblea a febbraio, è stato proposto: in forma anonima, senza trasparenza sul modo e sui luoghi in cui è stato concepito (dopo il “tavolo” romano un tavolino?), senza assunzioni di responsabilità (che in questi casi è essenziale per certificare la credibilità).

Non mi convince neppure la motivazione data da Claudio Riccio sul Manifesto, e cioè che l’assenza dei nomi dei proponenti significhi che l’appello “non ha proprietari”. L’impressione, mi si perdoni la franchezza, più che di una “res nullius” è- al contrario – quella di una Società anonima, con un azionista di riferimento neppur tanto nascosto. Forse è un eccesso di diffidenza. O frutto di pregiudizio… Ma anche il solo sospetto di una “proprietà occulta” da parte di una sola componente, è un elemento tossico, che si dovrebbe evitare con ogni attenzione, tanto più quando si tratta di un processo che invece, per scaldare i cuori, avrebbe avuto bisogno di un’immediata prova di disponibilità e di generosità da parte di tutti, con logica includente anziché escludente, con percorsi trasparenti e partecipati, ristabilendo circuiti di fiducia che si sono essiccati.

La Nostra Storia f91ed22a5893e89cb733416d56a8c736
0

Marco Revelli ( Il Manifesto 18/12/2015)

Sergio Cofferati, da quel capitano di lungo corso che è, ha centrato perfettamente il problema, nella sua intervista (il manifesto, 16 dicembre). Una riflessione sulla nascita di “un nuovo soggetto della sinistra italiana”, frutto di un processo costituente che dovrà avere per protagonisti, a sua volta, “soggetti nuovi”. Persone, aggregazioni, esperienze – una generazione – non compromesse con ciò che è stato.

La Nostra Storia
0

ALFONSO GIANNI ( Il Manifesto 16-12-15) Per quanto brusca e ingloriosa, la fine del tavolo che discuteva dell’inizio di un processo costituente un nuovo soggetto politico della sinistra, merita qualche considerazione. Se non altro per capire se quel progetto è realistico e da dove ripartire, poiché rimettere insieme le gambe del tavolo è impossibile.

La Nostra Storia e6dd310fab9ad41ff1426c538cc12aa7
0

di Roberto Musacchio e Massimo Torelli-

 

Tre autorevoli sindaci -Doria, Pisapia e Zedda- prendono spunto dal voto francese per rilanciare il centrosinistra come barriera contro le destre. Peccato che il voto francese dica precisamente il contrario.

Il voto pessimo delle regionali per i socialisti è figlio, secondo la gran parte dei commentatori, proprio del malcontento per le politiche economiche seguite dal governo Walls e dal Presidente Hollande.

1 2