PRESIDIO/ Ambasciata Portoghese – Roma – Martedi 10 ore 17,30

0

Portogallo, ancora un golpe tentato in nome della Troika.
L’Altra Europa con le Sinistre Portoghesi

L’Altra Europa con Tsipras denuncia il grave attacco alla democrazia in atto in Portogallo.



In occasione della seduta parlamentare e della mozione di sfiducia presentata dalle sinistre portoghesi nei confronti dell’esecutivo formato dal conservatore Pedro Passo Coehlo, L’Altra Europa con Tsipras promuove un presidio presso l’Ambasciata Portoghese martedi 10 Novembre alle ore 17,30, in via Guido D’Arezzo 5.

Il Presidente della Repubblica, Anibal Cavaco Silva, ha conferito l’incarico di formare il governo al conservatore Pedro Passos Coelho, leader di Portugal à Frente, che ha dato vita ad un esecutivo, nonostante che  con gli altri partiti della destra non abbia i numeri per ottenere la maggioranza e che alle recenti elezioni abbia perso più dell’11 per cento.

Un gesto che ha disdegnato completamente l’accordo per formare un governo raggiunto dal Partito socialista con il Bloco de Esquerda e con i verdi-comunisti della Cdu, che insieme dispongono della maggioranza assoluta dei seggi. 



Il Presidente della Repubblica ha motivato questa decisione sostenendo che in questo modo si difendono gli accordi europei! Il Portogallo è stato letteralmente massacrato da ben 5 memorandum, le cui misure di austerity vennero addirittura bocciate nel 2013 dalla Corte Costituzionale portoghese, costringendo il governo conservatore a elaborare proposte meno dure riguardo a costo del pubblico impiego, tagli ai sussidi di disoccupazione e congedi per malattia.



Si vuole sottoporre il Portogallo alla stessa logica cui è stata sottoposta la Grecia. Un atto cui l’Altra Europa con Tsipras si oppone fermamente.

L’Altra Europa con Tsipras si oppone a questo sfregio alla democrazia in Portogallo, con un presidio davanti all’Ambasciata portoghese a Roma, in via Guido d’Arezzo 5, martedì 10 novembre alle ore 17.30. 

Condividi: