Monthly Archives: giugno, 2015

La Nostra Storia 1eaceddaeafef05382c99addbceb2dc8
0

L’Altra Europa sostiene la giornata nazionale per la dignità e il reddito, promossa da Libera e Gruppo Abele per il 6 giugno, per l’istituzione del reddito minimo: perché si approvi una legge che dia attuazione alla risoluzione del 2010 del Parlamento Europeo, per cui nessuna persona deve avere un reddito inferiore al 60% del reddito mediano di ogni paese.

La Nostra Storia 874c62cff67e35f6c2ebb195c4d06aee
0

L’Altra Europa con Tispras- Roma chiede che si apra subito una discussione pubblica con i cittadini e con tutti coloro che vogliono salvare questa città, per discutere di come uscire dal degrado e costruire un’alternativa. Le forze politiche di sinistra le associazioni e i movimenti sono invitate a dire cosa intendono fare di questo Consiglio Comunale, popolato da sciacalli e scafisti che speculano sui più deboli.

Come avevamo previsto, stamattina è andato in onda, “Mafia Capitale 2”. Non sappiamo se, e quando, ci sarà il sequel, ma appare chiaro che l’elezione dell’attuale Consiglio Comunale è stata pesantemente inquinata. Gli arrestati non sono personaggi di secondo piano, ma esponenti sia politici che amministrativi che i partiti avevano scelto per ruoli di spicco: presidenze di commissioni, di assemblea, assessorati.

La Nostra Storia c6382ecc548febcf9702b41806693739
0

(testo pub­bli­cato su Le Monde del 31 mag­gio 2015) e da Il Manifesto il 5 giugno 2015

Il 25 gen­naio scorso, il popolo greco ha preso una deci­sione corag­giosa. Ha osato sfi­dare la strada a senso unico dell’austerità del Memo­ran­dum d’intesa per cer­care un nuovo accordo. Un nuovo accordo che con­sen­tisse la per­ma­nenza del Paese nell’euro, con un pro­gramma eco­no­mico effi­ciente, senza gli errori del passato.

Per que­sti errori il popolo greco ha pagato un prezzo alto: negli ultimi cin­que anni il tasso di disoc­cu­pa­zione è salito al 28% (per i gio­vani 60%), il red­dito medio è dimi­nuito del 40%, men­tre secondo i dati Euro­stat la Gre­cia è diven­tata il paese euro­peo con il più alto indice di disu­gua­glianza sociale. (…) Molti, tut­ta­via, sosten­gono che il governo greco non sta coo­pe­rando per rag­giun­gere un accordo, per­ché si pre­senta ai nego­ziati intran­si­gente e senza proposte. È dav­vero così?