Trento. Senza solidarietà l’Europa non ha senso

0
La nascita dell’eurogruppo “Europa delle Nazioni e delle libertà”, che è un gruppo anti immigrazione capeggiato dai fascisti  e xenofobi Le Pen e Salvini e formato da parlamentari della Lega Nord, FPÖ austriaca, Pvv olandese, Vlaams Belang belga, Front National, rappresenta un segnale allarmante per i comitati trentini per l’altra Europa con Tsipras. 
Le recenti gravi vicende del blocco contro migranti attuato da una Francia irrispettosa delle regole condivise gettano nello sgomento chi crede che l’Unione Europea, fondata sulle macerie di una cruenta guerra mondiale e dopo l’orrore nazista, abbia un senso ed un futuro se si realizzerà piena solidarietà tra gli Stati che ne fanno parte e se si vuole andare oltre un’unione monetaria e finanziaria che ha prodotto macelleria sociale.
Invece, in queste ore, si stanno scrivendo le pagine più brutte dell’ancora fragile unione dei paesi europei,  che, colpiti da una crisi finanziaria, sociale e politica, rischiano di cadere nella deriva fascista, razzista e populista apparentemente  rassicurante, ma spaventosamente evocatrice di un passato che abbiamo il dovere di non dimenticare.
I comitati trentini per l’Altra europa con Tsipras si schierano a fianco di chi continua a prestare soccorso, accoglienza e solidarietà ai richiedenti asilo. in coerenza con le politiche sull’immigrazione proposte dagli/dalle europarlamentari del Gue, sostengono la necessità di istituire corridoi umanitari in Europa e auspicano che la popolazione trentina e le amministrazioni locali attivino ogni misura utile a garantire dignitosa ospitalità a chi fugge da condizioni disperate.

 

 

 

 

 
Condividi: