L’altra Europa con Tsipras esprime soddisfazione per l’esito delle comunali

0

Le consultazioni elettorali tenutasi ieri in alcuni comuni d’Italia, confermano purtroppo che la tendenza all’astensione è in continua crescita. Anche a livello locale dunque  si evidenzia  una crescente distanza tra la politica e i cittadini. E’ un problema che dovrebbe interrogare tutti, anche perché, stando ai sondaggi fin qui effettuati, è probabilmente un fenomeno destinato a manifestarsi in modo amplificato nelle consultazioni per l’elezione dei consigli regionali in sette regioni d’Italia alla fine di maggio.

Invece succede il contrario, come ha dimostrato il dibattito parlamentare sulla nuova legge elettorale tutto incentrato sul tema della governabilità, anziché su quello della crisi della rappresentanza, che è il vero problema che affligge ad ogni livello la democrazia italiana.

Nei centri più importanti, cioè Trento ed Aosta, il Pd risulta vincente, ma segnando un calo di voti rispetto alle elezioni europee. Avviene l’atteso crollo dei berlusconiani mentre la destra leghista di Salvini incrementa consensi su posizioni sempre più xenofobe e razziste.

L’altra Europa con Tsipras segnala in questo contesto con soddisfazione in particolare  la positiva affermazione delle liste L’ altra valle d’Aosta. Sinistra per la città con il 3,72%  e L’altra Trento a Sinistra con il 4,7%. Si tratta di nuove liste di cittadinanza attiva, nate sull’onda dell’affermazione de l’Altra Europa con Tsipras, che eleggono in entrambi i casi una consigliera comunale, sfiorando per pochi voti il secondo seggio. Buona anche l’affermazione della sinistra nella città di Bolzano.

Condividi: