In piazza contro l’Italicum- Lunedì 4 ( e non martedì)

0

Noi che ci siamo ritro­vati davanti a Mon­te­ci­to­rio per pro­te­stare con­tro l’imposizione della fidu­cia sulla legge elet­to­rale, ci rivol­giamo a quanti e quante hanno a cuore le sorti della demo­cra­zia ita­liana per­ché fac­ciano sen­tire forte la loro voce per dire No all’Italicum.
Lunedì 4 maggio alle 18 ( e non come precedentemente detto Mar­tedì alle 16.00) mani­fe­ste­remo di fronte a Mon­te­ci­to­rio per denun­ciare al Paese che un Governo espres­sione di una legge elet­to­rale inco­sti­tu­zio­nale pre­tende di imporre, a colpi di fidu­cia e di mag­gio­ranza una riforma elet­to­rale che man­tiene tutti i vizi di stra­vol­gi­mento della Costi­tu­zione del Por­cel­lum.

Una legge che, insieme alle modi­fi­che della Costi­tu­zione, pre­para una inau­dita con­cen­tra­zione di potere nelle mani del Governo e del suo capo, espo­nendo il Paese a gravi rischi di avven­ture auto­ri­ta­rie. Sarà usata per col­pire ancora i diritti sociali e pro­se­guire con più durezza le poli­ti­che di auste­rità a par­tire dalla scuola che pro­prio il 5 mag­gio sarà pro­ta­go­ni­sta di un grande scio­pero gene­rale. Sal­va­guar­dare la demo­cra­zia oggi, è garan­tire la pro­pria libera voce domani. Mobi­li­tia­moci per fer­mare que­sto pro­getto poli­tico che vuole ripor­tare indie­tro la sto­ria, azze­rando il lascito della Resi­stenza.
Lunedì tutti a Montecitorio !!

Bia Sara­sini, Roberto Musac­chio, Nicola Fra­to­ianni, Rosa Rinaldi, Paolo Cento, Giu­lia Rodano, Elet­tra Deiana, Assunta Signo­relli, Anto­nello Falomi, San­dro Medici, Franco Cam­pa­nella, Sabrina Bat­ti­sta, Anna Maria Rivera, Alfonso Gianni, Daniela Cara­mel, Danilo Bor­relli, Mau­ri­zio Zam­ma­taro, Clau­dia Moriggi, Luciano Col­letta, Clau­dio Ursella, Anna Maria Costanzo, Rita Car­chella, , Raf­faella De Vito, Mas­simo Fun­darò, Elio Romano, Angelo di Naro, Alfonso Perotta, Ser­gio Caloni, Maria Gra­zia Greco, Mau­ri­zio Fab­bri, Lucilla De Vito Fran­ce­schi, Bruno Leonarduzzi

Condividi: