BRESCIA- Basta con la repressione, aprire un tavolo per le regolarizzazioni

0

Le autorità politiche che governano la città si dichiarano impotenti di fronte a questo comportamento puramente repressivo da parte della Questura e delle Forze dell’Ordine. Chiediamo allora un intervento immediato da parte del Ministero degli interni affinché non si trasformi la città in un terreno di scontro permanente. Ma questo non scarica le responsabilità di chi governa la città.

La protesta dei migranti è motivata dal rigetto di 4mila richieste di regolarizzazione su 5mila. A parte che per chi lavora la regolarizzazione dovrebbe essere un atto dovuto, anche per favorire l’emersione dal lavoro in nero, la richiesta – che l’Altra Europa con Tsipras sottolinea con forza – è che si apra un tavolo di discussione per il riesame dei rigetti, per sottrarre il tema ad una questione di ordine pubblico, gestita a colpi di divieti di manifestazioni e di cariche poliziesche, e torni ad essere quello che è: una grande questione umana, democratica e politica.

Le forze del centrosinistra che governano la città di Brescia non possono sottrarsi a questo compito, a meno che non vogliano inseguire i precedenti comportamenti della Lega e delle destre quando erano in Giunta.

L’altra Europa con Tsipras

Condividi: