Cambia la Grecia, Cambia l’Europa- oggi ha incontrato alla Presidenza del Consiglio

0
La petizione e’ stata iscritta ai lavori del Senato. 
In occasione dell’incontro abbiamo fatto presente al Sottosegretario Gozi che i prossimi quattro mesi mesi che porteranno alla verifica dell’accordo intercorso saranno decisivi per la Grecia ma soprattutto per il futuro di tutta l’Europa. 
E’ evidente la necessita’ di una nuova politica che ponga fine alla austerità e di un processo di democratizzazione della Europa.  La discussione generale sul debito è ritenuta dalla nostra campagna una priorità. 
Siamo convinti che queste priorità che incontrino direttamente gli stessi interessi nazionali del nostro Paese. 
Abbiamo rappresentato al Sottosegretario la diffusa mobilitazione su questi temi nel nostro paese.
Oltre alla petizione, abbiamo ricordato le importanti prese di posizione autorevoli da parte del mondo politico, sociale, sindacale ed accademico; la “Brigata Kalimera” con quattrocento italiani ad Atene durante le elezioni; la manifestazione nazionale a Roma con trentamila partecipanti il 14 febbraio; le sessanta manifestazioni locali che la hanno preceduta.
Molte altre iniziative si stanno tenendo in tutto il paese e sono in programma per i prossimi mesi, in coordinamento stretto con la dimensione europea. 
Infine si è fatto presente al sottosegretario Gozi che su questi temi  riteniamo importante una discussione parlamentare, e che a tale fine, abbiamo inviato una richiesta ai parlamentari stessi, già nei giorni scorsi.
 
Cambia la Grecia, cambia l’Europa
 
 
 
 
 
Condividi: