AGENDA del semestre de L’altra Europa con Tsipras

0

Definita nel coordinamento nazionale del 30 agosto 2014.

Per ogni appuntamento non basta inviare una generica adesione, è necessario
prendere contatti con i promotori e collaborare attivamente con loro. La
partecipazione non deve ridursi a mera rappresentanza.

L’appuntamento di fine novembre deve evitare l’autoreferenzialità, avviando
relazioni a trecentosessanta gradi, con l’obbiettivo di coinvolgere nella
manifestazione tutte le realtà interessate.

Il lavoro di questi mesi deve portare la lista ad avere una sua forte
caratterizzazione in vista dell’assemblea di dicembre. In particolare:

1.   Costituzione e democrazia (in preparazione del referendum
costituzionale)

2.   Situazione internazionale (grande attenzione a quanto succede nel
Mediterraneo, alle guerre, alle migrazioni)

3.   manifestazioni a dimensione europea (campagna No TTIP, mobilitazione in
occasione degli appuntamenti del semestre nelle varie città europee,
seminario europeo GUE)

4.   mobilitazione contro i provvedimenti di austerity del governo
italiano – a partire dalla manifestazione della FIOM, partecipazione a tutte
le altre mobilitazione previste

5.   quindi arrivare al nostro appuntamento di fine novembre attraverso un
percorso inclusivo e democratico, in grado di coinvolgere il maggior numero
di interessati

L’assemblea di fine anno dovrà affrontare il tema della soggettività della
lista e studiare come far partire una campagna costituente

 Calendario delle iniziative:

 — da subito, formazione di comitati in vista del referendum costituzionale
(art.1)

— domenica 21 settembre, mobilitazione pacifista a Firenze (Int)

 — sabato 27 settembre, manifestazione per la Palestina (Int)

 — dal 1 al 5 ottobre, Lampedusa (Int)

 — sabato 2 ottobre – semestre a presidenza italiana – iniziativa a Napoli
in occasione dell’incontro dei banchieri  (altre iniziative in altre città
in concomitanza di altri appuntamenti del semestre)

 — sabato 11 ottobre – domenica12 ottobre, mobilitazione No TTIP (Europa)

 — domenica 19 ottobre, Perugia-Assisi con adesione motivata

 — sabato 25 ottobre, manifestazione FIOM

— dal 18 al 20 novembre, seminario internazionale GUE a Firenze

— sabato 29 novembre (o 22 novembre), manifestazione nazionale promossa
dalla lista a chiusura del semestre italiano di presidenza Ue. Mobilitazione
da costruire con cura, in modo inclusivo, evitando l’autoreferenzialità.
Ogni appuntamento cui prenderemo parte deve essere tenuto insieme da un
unico filo conduttore in grado di parlare al maggior numero possibile di
realtà.

 — sabato 13 dicembre – domenica 14 dicembre, assemblea nazionale de
L’Altra Europa

E ancora, devono essere definiti uno o più appuntamenti nazionali di
riflessione e approfondimento.

Sul fronte sociale bisogna rispondere chiaramente ai provvedimenti del
governo, caratterizzandoci come forza di opposizione alle politiche di
austerità e neoliberiste applicate in Italia da Renzi (a partire dalla
mobilitazione della scuola e dell’università – annunciate per il 10 ottobre
e 14 novembre, date da verificare)

A completare il quadro delle iniziative, non possiamo non tener conto che il
9 o il 16 novembre sono previste le elezioni regionali in Emilia Romagna e
Calabria.

Per settembre – ottobre stiamo preparando una giornata nazionale di
mobilitazione sui territori (con data ancora da definire, legata alla
campagna No TRiv). In parallelo, i comitati e le realtà locali sono a lavoro
sul tema della modifica del titolo V della Costituzione.

Condividi: