Il “decreto casa” che manda a casa la povera gente

0

Li chiamano abusivi, ma abusivo è uno Stato che sceglie i palazzinari e dimentica i poveracci, che salvaguarda il diritto di proprietà (anche se la proprietà non è goduta e a volte neppure reclamata) su quello alla vita. Abusivo è uno Stato che annulla il confronto democratico in parlamento e va avanti a colpi di maggioranza su tutto (siamo alla decima fiducia dell’era Renzi), abusivo è uno Stato che infila nel provvedimento di urgenza per l’edilizia popolare palate di denaro per l’Expo 2015. Abusivo è uno Stato che impedisce il dissenso a forza di botte, come è successo poche settimane fa proprio nel corso di una manifestazione dei cittadini per contestare il piano casa dell’esecutivo.

Plaudono le associazioni di categoria, esulta Confedilizia. Tremano i senza casa e gli inquilini sotto sfratto, che da questa legge non hanno ottenuto alcuna garanzia. Con il fermo del leader del movimento per la casa il cerchio è stato chiuso. Come al solito. Come in una normale giornata di repressione e fiducia.

Condividi: