Europorcellum è ingiusto, bene Tribunale di Venezia

1
È una notizia più che positiva la decisione del Tribunale di Venezia di rinviare alla Corte Costituzionale il giudizio sulla legittimità della soglia di sbarramento al 4% per le elezioni europee. Ringraziamo l’avvocato Besostri, che ha presentato il ricorso. Fin dall’inizio della campagna elettorale, L’Altra Europa con Tsipras ha sostenuto che la legge elettorale era ingiusta, sia per quanto riguarda la raccolta firme che la quota di sbarramento. Non a caso abbiamo parlato di di Europorcellum, ricordando il patto fra Berlusconi e Veltroni che aveva introdotto la soglia per escludere partiti dissenzienti e inventarsi un inesistente bipartitismo anche in Europa. La soglia non solo è ingiusta, ma presenta profili problematici sia rispetto alla Costituzione che alla natura del Parlamento Europeo.  In Europa come nella nuova legge elettorale italiana, Pdl e Pd restano sordi a ogni rilievo democratico, perseguendo logiche di bottega. Il fatto che abbiamo brillantemente portato a termine la raccolta firme (220mila in tutta Italia) e che supereremo  la soglia di sbarramento non modifica il nostro giudizio. Per meglio proteggere la democrazia, non c’è altra via che votare L’Altra Europa con Tsipras!

 

Condividi: