Pizzuti: “Renzi velocizza declino economico-sociale”

0
Come emerge anche dal dibattito del Congresso CGIL, il governo Renzi sta accentuando le politiche economiche che da vent’anni stanno riducendo i diritti dei lavoratori e aumentando la precarietà di vita in nome di un miglioramento della competitività che, tuttavia, poiché viene perseguito riducendo il costo del lavoro e non aumentando la capacità innovativa del sistema produttivo, risulta del tutto inefficace; anzi, in tal modo si confermano le ragioni strutturali del nostro “declino” economico-sociale iniziato appunto nei primi anni ’90. La novità di Renzi è la maggiore “velocità” con cui alimenta questa tendenza.

Condividi: