La recessione sta finendo? Le donne usano le strategie migliori

0

Chiedetelo ai greci, agli spagnoli e noi facciamoci una domanda: “vi pare che le cose vadano bene?” Forse chi si è di molto arricchito in questo periodo di grandi disuguaglianze mi risponderà di si. Ma tutti gli altri, tutti quelli che stanno scontando sulla propria pelle le politiche di austerità, che si trovano senza lavoro, che sono falliti o esodati credo risponderanno: “sta finendo dove?” Per noi italiani, si ammette che la luce in fondo al tunnel è ancora lontana, perchè il problema pare essere ancora un’altro, indipendentemente dalla cattiva finanza, manca totalmente la capacità ( io direi anche la volontà) di investire e innovare la produzione.

Si chiede, infatti, solo flessibilità ai lavoratori,  ma mai un rinnovo della produzione, magari secondo canoni tecnologici nuovi, secondo ottiche ecosostenibili. E parlo di aziende floride e di grandi aziende.  Loro aumentano la crisi.  Il settore delle piccole aziende, invece, per lo più al femminile,  capaci di usare creatività e di adattarsi alle richieste del mercato in maniera compatibile al resto del mondo,  quelle crescono Riflettiamo non serve sfruttare i lavoratori,  occorre creare, investire e produrre con flessibilità, cervello e cuore.

Condividi: