Boom di lavoro negli Usa, disoccupazione giù al 6,3%

0

La trimestrale statunitense conferma che i senza lavoro sono ai minimi dal settembre 2008 e si sono creati nuovi 288mila posti di lavoro, ben oltre le attese. Il tasso dell’Eurozona si conferma invece all’11,8% e 5 paesi scivolano verso la deflazione, mentre crescono i consumi in America e in Giappone. Le politiche espansive di Usa e Giappone stanno riuscendo ad agganciare la ripresa economica portando fuori i due paesi dalla crisi iniziata nel 2008. L’Europa invece annaspa nell’ingessatura dell’austerity recessiva. Anche quando la lezione arriva dagli USA, si fa finta di non capire che non è con i virtuosismi di bilancio e le politiche di soli tagli che si inverte un ciclo economico. Molti dei nostri “tecnici” dovrebbero tornare all’università e, magari questa volta, studiare non solo sui testi degli economisti neoliberali.

Condividi: