Incontro a CASTEL MADAMA con ZANARDO

0

A Castel Madama (Roma) domenica 27, alle ore 17,30 presso i Giardini “Collicelli” di Piazza Centrale incontro con Lorella Zanardo per un’Altra Europa per un nuova emancipazione. 

Nel mondo globalizzato e del pensiero unico l’emancipazione è ancora un obiettivo da raggiungere. Le donne, i giovani e gli anziani sono intrappolati dall’ingranaggio del mercato che usa i  loro corpi, i loro desideri , i loro bisogni, oppure vengono messi ai margini della società poiché improduttivi.  In questa società sopraffatta dalle leggi di mercato e dalle regole del profitto l’umanità è scomparsa la dignità della persona, l’uomo si è ridotto a mero consumatore.

Il modello di donna proposto dai mass media è quello maschilista che propone una icona di bellezza artificiale, che, pur non avendo nulla a che a fare con le donne reali, lavoratrici, madri, disoccupate, precarie che ogni giorno con fatica e tenacia mandano avanti le loro famiglie e il nostro mondo, le spoglia della loro essenza e della loro dignità. La mancata applicazione integrale della 194, il tentativo di abrogarla e di chiudere i consultori sono segni tangibili dello sforzo di cancellare i diritti acquisiti dalle donne dopo tante battaglie e lotte

I giovani, studenti, disoccupati o precari che siano, sono sempre più preoccupati per il loro futuro, che non riescono ad intravedere e tanto meno a costruire a causa degli scarsi investimenti nella formazione ed istruzione e per la mancanza di un serio piano sul lavoro dei vari governi o di una legge che garantisca loro un reddito di cittadinanza.

Gli anzani, non più ritenuti dalla società dei consumi come depositari di tradizioni e di antiche saggezze, ma semplicemente come soggetti improduttivi sono ritenuti un problema sociale da risolvere nel modo più economico possibile.

Si è rotto il patto generazionale che legava le generazioni l’una all’altra, si è rotta quella promessa di un futuro migliore che i padri facevano ai figli. L’individualismo sfrenato accompagnato da un consumismo estremo hanno distrutto quel patto sociale che legava gli uomini e le donne,  i bambini e gli anziani, i fratelli lontani con quelli vicini. C’è bisogno di una nuova emancipazione per tutte e per tutti che restituisca dignità alle lavoratrici e ai lavoratori, alle giovani e ai giovani, alle nonne e ai nonni, per costruire una società dove ognuno possa occupare un ruolo autentico e insostituibile.

OCCORRE PIÙ EUROPA, UN’ALTRA EUROPA,

UN’EUROPA NON DEI MERCATI E DELLE BANCHE

UN’EUROPA AL SERVIZIO DEI CITTADINI

Proiezione del Video – documentario  IL CORPO DELLE DONNE

Lorella Zanardocandidata alle europee, scrittrice e attivista italiana impegnata nella difesa dei diritti delle donne

Condividi: